LA PATCH DA 20 GB DI ASSASSIN'S CREED VALHALLA

È uscita il 5 ottobre una nuova patch decisamente sostanziosa di Assassin’s Creed Valhalla che in realtà non migliora più di tanto il gioco.

Il suo scopo principale è correggere gli eventuali bug presenti all’interno di questo gioco e alcuni miglioramenti generali ma pressoché impercettibili. Una delle cose più rilevanti che questa borsa da 20 GB contiene sono le basi dell’imminente modalità Discovery Tour: Viking Age, ed è anche l’unico motivo plausibile per spiegare questa enorme quantità di dati.

Questo aggiornamento che raggiunge la versione 1.3.2 è stata pubblicata il 5 ottobre e su PC ha avuto un peso di poco più di 20 GB. Nelle versioni console si presenta molto più contenuta e raggiunge poco più di 10 GB (e meno male vista la presenta di HDD decisamente poco spaziosi)

I dettagli di questo aggiornamento possono essere esaminati a questo indirizzo. Al suo interno, oltre a quello che abbiamo già citato possiamo trovare un ingente miglioramento delle abilità post lancio, che influenzano le statistiche del protagonista Eivor, in più l’aggiornamento modifica il menu di difficoltà per rendere più chiara ciascuna delle opzioni, migliorando anche i filtri e risolvendo gli eventuali bug.

Tornando a Discovery Tour: Viking Age, si tratta di un DLC gratuito per i già possessori di Assassin’s Creed Valhalla, ma che sarà anche reso disponibile in versione autonoma. Viking Age è un’esperienza educativa che consente ai giocatori di approfondire la storia e le culture dei vichinghi mostrati nel titolo originale visto che questo capitolo non risulta molto accurato in questo frangente. 

Per i fan di questa enorme saga questo aggiornamento risulta molto interessante a livello culturale e sembra che grazie ad Assassin’s Creed molti dei suoi giocatori potranno diventare docenti universitari specializzati in storia antica. Questa espansione sarà disponibile il 16 ottobre, e la relativa versione standalone è prevista per il 2022.

ALAN MINOTTI