RAINBOW SIX SIEGE SI È STUFATA DELL’AFK

Negli ultimi giorni Ubisoft ha valutato dei cambiamenti e delle modifiche al design per risolvere i problemi di AFK in Rainbow Six Siege. Questo avvenimento è successo anche in passato con GTA 5 online, infatti come molti sanno questo titolo non presenta i famosi codici di Vice City o San Andreas che potevano essere utilizzati per far apparire armi, veicoli e molto altro, e per accumulare soldi ed esperienza bisogna quindi sbattersi non poco. Un metodo che si è utilizzato in GTA è lasciare il pad in una certa posizione, per far sì che il protagonista giri in tondo da solo e guadagni di conseguenza soldi ed esperienza.

Ubisoft si è quindi stufata di avere “fantasmi” collegata al suo server, e alla luce delle persone che ne approfittano, la software house ha rilasciato il seguente messaggio tramite la pagina Twitter di Rainbow Six Siege: 

Nelle ultime settimane, siamo venuti a conoscenza di un problema crescente di giocatori che abusano dei metodi AFK nel gioco. Come sempre, non tollereremo i cattivi giocatori che interrompono e degradano l’esperienza di gioco. Stiamo attualmente prendendo provvedimenti contro coloro che abusano di questo comportamento, a partire da oggi, con un’ondata di sanzioni manuali per coloro che abbiamo abusato di questo comportamento. Nelle prossime settimane, valuteremo le modifiche al design per alleviare il problema, oltre ad aggiungere nuovi rilevamenti e sanzioni AFK automatici”. 

Inoltre Ubisoft ha chiesto ai giocatori che non ne usufruiscono di segnalare tutti gli utenti che ne fanno uso.

Essendo uno stratagemma che si esegue in-game, i bot possono far salire di livello i loro account e di conseguenza hanno facile accesso a più account di alto livello che possono usare quando vengono banditi. Siccome i bot AFK possono essere programmati per eseguire delle azioni a intervalli casuali è praticamente impossibile che questi “truffatori” vengano trovati facilmente, anche se Ubisoft sembra convinta a risolvere la questione.

ALAN MINOTTI