RESIDENT EVIL IL FILM: TUTTE LE INFO

Molti di noi attendono con ansia il nuovo film prodotto da Netflix che è basato sulla straordinaria serie di Capcom, e finalmente da qualche giorno sono sbucate immagini e notizie che rivelano quanto terrificante sarà questa pellicola cinematografica.

IGN ha rivelato alcune immagini che rappresentano molti personaggi della serie. Nella prima figura qui sopra possiamo ammirare Claire Redfield (Kaya Scodelaro) e Leon S. Kennedy (Avan Jogia) mentre in quella sotto sono presenti Albert Wesker (Tom Hopper), Brad Vickers (Nathan Dales), Jill Valentine (Hannah John-Kamen) e Chris Redfield (Robbie Amell) in una scena palesemente tratta dal primo capitolo di Resident Evil.

Nell’ultimo frame presentato si può osservare un essere deforme e decisamente terrificante. La sua identità è Lisa Trevor (Marina Mazepa) ed è stata resa un mostro dagli esperimenti fatti su di lei per ordine della Umbrella Corporation. Devo dire che lo stile delle immagini e dell’illuminazione mi ricordano molto i film di George Romero sugli zombie, e questo è un punto a favore.

Il regista Johannes Roberts in un’intervista per IGN ha ribadito: 

Ci siamo sempre rifatti al videogame ogni volta che cercavamo di concepire i nostri personaggi, le creature e i luoghi. Era la nostra stella polare. Abbiamo lavorato a stretto contatto con Capcom. Ogni personaggio e creatura provengono dal gioco originale perché volevo essere il più fedele possibile alla saga. Volevo creare una sensazione davvero coinvolgente per i fan, Ma questa è diventata anche la parte più difficile dell’adattamento, proprio perché non volevo limitarmi solo a portare il gioco sullo schermo: doveva essere una cosa a sé stante con un look autentico e adatto al nostro mondo”. 

Ecco perché questo film racchiuderà creature e personaggi molto fedeli alla saga di Resident Evil.

Sempre nella stessa intervista il regista ha voluto parlare del look delle creature presenti, dicendo: 

C’è davvero tanta roba lì dentro: voglio dire, alcune delle creature sembrano fottutamente incredibili. È stato un misto di protesi, CGI e artisti di make-up specializzati in mostri. Ci sono alcune cose meravigliosamente bizzarre in questo film. I fan le riconosceranno immediatamente, ma il nostro obiettivo era anche quello di andare oltre il gioco e dare l’impressione che queste terrificanti creazioni potessero davvero esistere nella vita reale.”

 

Dopo aver svelato i retroscena a IGN, Johannes Roberts ha parlato nel dettaglio dei casting di Leon S. Kennedy e Jill Valentine e del loro look: 

Era estremamente importante per l’intero processo di casting trovare persone che incarnassero lo spirito e l’energia dei personaggi che volevo portare sullo schermo“, e continua: “Penso che spesso negli adattamenti dei giochi uno dei grandi difetti possa essere semplicemente quello di scegliere qualcuno che assomigli al personaggio visivamente – mettendogli lo stesso taglio di capelli e gli stessi vestiti – senza però cercare davvero di dare al pubblico la cosa che un film può fare meglio di un gioco, ovvero creare un personaggio tridimensionale col quale il pubblico può davvero connettersi. Penso che una delle trappole nascoste negli adattamenti cinematografici dei videogame sia far sembrare il film una gigantesca versione cosplay del gioco.”

E per concludere ha affermato: 

Il nostro cast è ovviamente molto più diversificato rispetto ai giochi originali, ma volevo resistere alla trappola del casting semplicistico: durante i provini, molti attori si sono presentati assomigliando al loro personaggio in modo identico. Molti attori avevano ricreato perfettamente il look del personaggio di cui stavano leggendo le battute, a livello visivo erano identici. A volte era inquietante! Ma non era ciò di cui sentivo il bisogno per questa storia. Per Jill, conoscevo Hannah da Ready Player One e dalla serie tv The Stranger e sapevo che sarebbe stata perfetta. Leon è stato molto più difficile da reclutare, abbiamo provinato molte persone ed è stato un ruolo piuttosto difficile da assegnare a causa dell’equilibrio tra umorismo e stanchezza che si porta dietro il personaggio. Poi Avan ha letto il copione e ho capito che dovevo scegliere lui.”

Il film uscirà il 24 novembre su Netflix, e non vedo l’ora di vederlo!

ALAN MINOTTI