MARVEL FUTURE REVOLUTION: PRIME IMPRESSIONI

Dalle 10 di questa mattina, ora italiana, sono aperti i server del nuovo mobile game dedicato all’Universo Marvel sviluppato da Netmarble. Parliamo di un RPG Open World in cui poter guidare uno o più personaggi, opportunamente personalizzati, in una avventura nel multiverso, per cercare di tutelare il proprio mondo dalla Convergenza, un evento catastrofico che vede più mondi provenienti da universi paralleli manifestarsi nella stessa frequenza vibratoria di altri, e dalla loro sovrapposizione fisica nella realtà ne uscirà integro solo uno.

La Convergenza è stato un evento introdotto dallo sceneggiatore Jonathan Hickman sulle pagine a fumetti di Avengers alcuni anni fa, ispirandosi in qualche modo alla Final Crisisi della DC Comics, ma con conseguenze più immediate e belliche per i mondi coinvolti.

Diciamo che liquidare in poche righe una delle trame cosmiche più complesse degli ultimi decenni non è facile, ma ci ho provato.

Come si diceva, la Convergenza ha generalmente conseguenze nefaste per i pianeti coinvolti in essa, ma gli eroi della Terra, oltre che tutelare il nostro mondo, cercheranno di preservare la vita anche degli altri, a costo di grandi sacrifici.

Da ieri era già possibile effettuare il download del client di gioco per android e IOS, che tra app base e le prime due patch già applicate prima del lancio prevede circa 2 Gb di roba da installare sui nostri device.

Il lancio dei server, nonostante alcuni minuti di ritardo, sembra essere andato bene, anche se ha costretto a riavviare la app sui dispositivi che avevano fatto la preregistrazione via Google. La scelta del server, grazie anche a percorsi guidati basati sul riconoscimento delle aree geografiche non è affatto difficile. Peccato che già dopo i primi minuti di gioco molti server dell’area Europea sono risultati pieni (con code di attesa di qualche minuto) o addirittura intasati e non accessibili. 

La fase iniziale di gioco è caratterizzata da lunghe sequenze in cinematics intervallate da sezioni di combattimento tutorial che servono a prendere confidenza col sistema di controllo (movimenti sul campo di battaglia e controlli di molteplici tipologie di attacco, differenziate in base al personaggio interpretato).

Va detto che ho giocato per circa 40 minuti, senza saltare i cinematics, ed ero ancora alle fasi introduttive della storia, senza arrivare a creare il mio game character personale, ma usando solo i personaggi più famosi nei tutorial. Capisco la trama complessa da introdurre, ma il giocatore medio rischia di perdere facilmente attenzione così.

L’interfaccia è comunque abbastanza immediata da padroneggiare, anche se la gestione dei movimenti è un po’ incasinata e ha qualche lag nei tempi di risposta.

Sicuramente, avere un action RPG Open World ambientato nell’universo Marvel (anzi, neglI UniversI, visto che si potrà andare anche su terre parallele a quanto pare) è una forte attrattiva, ma il day one si presenta già con qualche criticità e i relativi dubbi. Staremo a vedere come procede nei prossimi giorni, in cui sicuramente ci saranno nuove patch a gestire i primi bug.

ANTONIO RECUPERO