ASTRIA ASCENDING, L’ARRIVO DI UN GRANDE JRPG

Astria Ascending è pronto ad uscire il 30 Settembre 2021, sviluppato da Artisan Studios e pubblicato da Dear Villagers, sarà un RPG in stile giapponese giocabile su PS4, PC, XBOX e Nintendo Switch. Artisan Studios ha collaborato con Hitoshi Sakimoto, compositore di Final Fantasy XII e Kazushige Nojima, il quale si è già occupato della scrittura di noti JRPG come Final Fantasy X ed il remake Final Fantasy VII. 

Il titolo proporrà cinque città diverse e ben 20 Dungeon. Il territorio del videogioco prende il nome di Orcanon, e sarà disseminato di sorprese e minigiochi possibili. La parte grafica è di qualità elevata, proponendo un ensemble composto da disegni completamente fatti a mano. 

Si avranno a disposizione ben otto personaggi personalizzabili con ben 20 classi a loro volta adattabili ai gusti del giocatore durante il gioco. Come in molti GDR il gamer avrà la possibilità di aumentare attraverso punti le caratteristiche dei personaggi, i quali hanno il compito di mantenere l’armonia della terra di Orcanon. Il giocatore dovrà sconfiggere centinaia di mostri diversi, collezionando creature epiche ed evocando bestie leggendarie. 

Gli otto guerrieri denominati “Demiguards” presentati nel trailer e pronti a sacrificarsi per la pace del regno portano i seguenti nomi: Ulan, Alasia, Eko, Alek, Arpajo, Dagmar, Kaydin e Kress. 

Astria Ascending sarà completamente in 2D, animato da tecniche tradizionali ed accompagnato da una parte musicale e sonora di altissimo livello, con un doppiaggio in Giapponese ed Inglese. 

Nella presentazione del gameplay tramite trailer è chiara l’importanza che si porterà ai dettagli di ogni singolo combattente, così come dei suoi attacchi speciali ed i danni causabili. La stessa importanza è anche data ai nemici, i quali avranno anche loro attacchi devastanti e soprattutto punti di debolezza, che i fedeli combattenti per la pace potranno sfruttare non solo per sconfiggerli ma anche per guadagnare più punti esperienza per rinforzare tutto il team.

Il 30 Settembre avremo modo di provare quest’opera videoludica in stile nipponico, che da quanto visto e presentato sembra un videogioco che bada molto a dettagli ed accuratezza, dando valore ad ogni singola componente, dal gameplay alla piacevolissima colonna sonora. 

CESARE CHIARA