XBOX STREAM BOX: IL FUTURO DELL’INTRATTENIMENTO DIGITALE SVELATO DA UN LEAK?

In un torrido Agosto incredibilmente ricco di novità videoludiche, la vera bomba di portata epocale potrebbe essere prossima all’esplosione. Se tutte le indiscrezioni filtrate attraverso un profilo Twitter e giunte presso i principali canali di informazione si rivelassero esatte, potremmo trovarci di fronte a quel punto di svolta già paventato da molti addetti al settore, oltre a essere perfettamente il linea con la policy economica di Microsoft di cui abbiamo già avuto modo di parlare in precedenza. Il servizio vincerà la sua battaglia nei confronti dell’hardware? La risposta potrebbe passare attraverso questa innocente scatolina bianca apparsa oggi sui social di tutto il mondo.

Tramite la voce di Phil Spencer, eravamo già al corrente della volontà da parte della casa di Redmond di far approdare le app Xbox con l’XCloud sulle tv di nuova generazione, tramite una solida collaborazione con gli stessi produttori di apparecchi televisivi.

L’XBOX STREAM BOX, se dovesse rivelarsi in questa forma, andrebbe a colmare quel vuoto sulle tv di generazione precedente dando la possibilità a tutti i possessori dell’abbonamento di poter usufruire dei servizi Game Pass Ultimate su qualsiasi apparecchio, semplicemente tramite collegamento HDMI. Giocare con l’Xbox senza avere l’Xbox: mica male. Inoltre sembra che la box supporti l’installazione di app streaming video come Disney+ o HBO, oltre ad essere ovviamente compatibile con i controller Xbox e con tastiere e mouse wireless.

Chiaramente non siamo in possesso di una scheda tecnica vera e propria, ma osservando minuscolo case (64mm x 89mm) possiamo notare una porta Usb-A vicino al pulsante di accensione nella parte anteriore, sul retro del case abbiamo una porta Ethernet, una HDMI e Usb-C per l’alimentazione elettrica. Ovviamente è presente il logo XBox in bella mostra sulla parte superiore del case. 


 

 

Come dicevamo all’inizio dell’articolo, si tratta di un leak non confermato da Microsoft, ma il fatto che vada ad innestarsi perfettamente all’interno di un percorso già delineato e avviato gli conferisce una certa solidità. La politica del “Gioca ovunque e con chiunque” è ormai cosa nota per quanto riguarda Xbox e i servizi collegati, e tutto questo ci lascia ben sperare

Quando arriverà?  Al netto di una nota carenza di componenti che affligge il mercato hardware da ormai due anni, il leaker si dichiara pronto a giurare che sarà disponibile entro la fine dell’anno. Saremmo felici di trovare anche questa sorpresa sotto l’albero di Natale.

ROBERTO DI LEO