QUICKLOAD: UN PROGRAMMA TUTTO ITALIANO

Finalmente anche l’Italia parte con il piede sull’acceleratore nel mondo dei videogiochi. Il suo nome è Quickload powered by OGR Torino e si tratta del primo programma tutto italiano per l’accelerazione 4.0 su scala europea, dedicato a startup europee nel settore del gaming. Il tutto è stato prodotto da OGR Torino34BigThings e Microsoft, con quest’ultima che ha finanziato il progetto con una somma pari a 100 mila dollari. Queste tre realtà leader hanno deciso di unire le loro forze per promuovere e supportare l’innovazione della tecnologia e lo scouting di nuovi talenti che sta nascendo nel nostro Paese. Oltre alla potente Microsoft, gli altri investitori sono: Digital Magics, dpixel e Sellalab.

Tutti sappiamo come questa pandemia abbia distrutto i vari mercati, ma il mondo dei videogiochi è riuscito a guadagnare in un anno ben 2,1 miliardi di euro (solo in Italia), come si può notare all’interno del report IIDEA, registrando una crescita esponenziale del 21,9% rispetto all’anno precedente.

Questo programma è aperto a startup e idee di sviluppo in tutta Europa e comprende sia l’ambito entertainment che serious gaming. I candidati selezionati avranno a disposizione un percorso di mentorship, e gli strumenti e il budget necessario per lo sviluppo del proprio business o delle relative idee, purché siano originali. Le iscrizioni sono aperte dal 30 luglio fino al 20 settembre 2021 attraverso il sito ufficiale di Quickload powered by OGR Torino, http://quickload.dev/ e una commissione interna molto scrupolosa, nominata da OGR Torino, 34BigThings e Microsoft, selezionerà i tipi più in gamba e quelli con le idee più rivoluzionarie.Infine, dopo la selezione, l’iniziativa partirà il 6 dicembre e terminerà il 27 maggio 2022.

Massimo Lapucci, CEO di OGR Torino è fiero di dichiarare: “Siamo molto orgogliosi di annunciare oggi il programma di accelerazione Quickload powered by OGR Torino” e continua: “Il gaming è un settore sul quale OGR Torino – attraverso la business community OGR Tech – ha scommesso sin dall’inizio. Con questa esperienza ci aspettiamo di consolidare la nostra presenza a livello europeo in ambiti caratterizzati da elevati tassi di sviluppo, consolidando dunque la mission di OGR come hub per l’accelerazione e l’innovazione d’impresa al servizio del Paese. Il percorso, che si aggiunge agli altri sette programmi di innovazione già attivi presso OGR Tech, rafforza ulteriormente la partnership con Microsoft e con la torinese 34BigThings, con l’obiettivo di valorizzare e attrarre talenti in città, coltivandone la cultura imprenditoriale e creando collaborazioni con altri attori di rilievo a livello globale”.

Interviene poi Valerio Di Donato, CEO di 34BigThings dicendo: “Uno degli obiettivi di Quickload è quello di aiutare nuovi talenti a sviluppare la propria idea di business in ambito gaming, che sia esso un videogioco, una demo o il pilastro di una nuova cultura imprenditoriale” per poi concludere con: “Sarà fondamentale nel processo di selezione non solo dimostrare di avere un’idea valida e con un buon potenziale, ma anche le caratteristiche professionali e personali idonee ad affrontare un percorso di crescita impegnativo, ma ricco di grandi soddisfazioni”.

Infine il Senior Strategic Partner Manager di ID@Xbox in EMEA Guy Richards dichiara: “Dal lancio del programma sino ad oggi, il team di ID@Xbox ha lavorato a stretto contatto con gli sviluppatori lanciando oltre 2.000 titoli. Al momento sono più di 3.000 gli studi di sviluppo che si avvalgono di ID@Xbox per la creazione delle loro opere e molti di questi giochi e sviluppatori hanno apportato notevoli innovazioni a supporto del futuro del nostro settore” per fermarsi poi un attimo e riprendere dicendo: “Il nostro impegno è quello di abilitare gli sviluppatori indipendenti nella progettazione di videogiochi innovativi. A questo proposito, il programma Quickload è un’ottima opportunità per le startup italiane attive nel settore del gaming per ottenere supporto e competenze extra nella fase iniziale del loro percorso. Il team ID@Xbox è entusiasta e fiero di far parte di questo progetto, insieme ad OGR Torino e 34BigThings, e non vediamo l’ora di conoscere i vincitori entro la fine di quest’anno”.

In conclusione voglio dire che sono veramente contento che alla fine l’Italia stia entrando di corsa nel mondo del gaming, il nostro paese ha bisogno di rinnovamento, e questa opportunità porterà sicuramente molti giovani a ottimi risultati.

ALAN MINOTTI