FIFA: UN VIAGGIO NELLE INTRO (PARTE 8)

RINVII A SUON DI INTRO!

Ciao a tutti e ben ritrovati, eccoci di nuovo con la rubrica dedicata alle intro di FIFA. Ci eravamo lasciati con FIFA 16 e la sua canzone che ha stupito tutti per la sua presenza in un titolo di questo genere. Ora proseguiamo verso i capitoli successivi, e osserviamo come i giochi iniziano ad avvicinarsi all’apice della perfezione.

FIFA 17

Il gioco uscì inizialmente il 27 settembre 2016 per PlayStation 3PlayStation 4Xbox 360Xbox One (con Kinect), PC. EA Sport era ormai cresciuta, e probabilmente quest’anno non aveva molta voglia di fare il gioco, ecco perché questo titolo non comprendeva nessuna intro. L’unica cosa che si poteva chiamare intro (cioè il trailer ufficiale) mostrava una grafica che ormai era arrivata al culmine (o almeno era quello che tutti pensavamo) mostrando molti dei giocatori più famosi, fare acrobazie ed esultare dopo aver segnato. Il tutto era condito con un remix alquanto tamarro, prodotto da Madeon (pseudonimo di Hugo Pierre Leclercq, DJ e produttore musicale), di un pezzo già presente in fifa 98, ovvero Song 2 dei Blur.

FIFA 18

Fu distribuito per PlayStation 3PlayStation 4Xbox 360Xbox One (con Kinect), Microsoft Windows e Nintendo Switch a partire dal 29 settembre 2017. Qui EA Sports era più dell’umore rispetto all’anno precedente, e si presentò con una intro assolutamente memorabile. Iniziava con un telecronista che parlava, e veniva mostrato lo stadio del Real Madrid, il Santiago Bernabeu. Questa intro l’ho apprezzata particolarmente, sembrava una vera e propria partita di calcio, con inquadrature che a volte non mi facevano capire la differenza tra la realtà e la simulazione. Si proseguiva con Cristiano Ronaldo, che riceveva un fallo e si preparava a tirare un calcio di punizione. Con una mossa innovativa e molto furba da parte di EA, verso la chiusura della intro la visuale si spostava in terza persona, lasciando pilotare l’esito della partita a chi aveva iniziato il gioco. Innovazione decisamente carina, che ha stupito molti giocatori. Questa intro ovviamente non comprendeva nessuna canzone, ma solo i gli effetti di gioco.

FIFA WORLD CUP 2018

Questo titolo venne distribuito gratuitamente per i possessori di FIFA 2018 sotto forma di DLC. Ovviamente trattandosi di un’espansione non comprendeva una intro. Nel trailer ufficiale però si poteva vedere oltre alla scritta Fifa World Cup Russia 2018 un mash-up dei momenti più iconici dei veri mondiali di calcio, mescolati a momenti in game. La canzone che potevamo sentire era trap elettronica di nome F**k The Summer Up e composta da Leikeli47 insieme a Biker Boy Pug.

FIFA 2019

Con questo titolo siamo quasi giunti ai giorni nostri. Non potendo apportare più tante migliorie a livello di grafica e di gameplay, il gioco appariva molto simile al precedente e venne distribuito per le stesse console il 28 settembre 2018. Anche qui non era presente una intro (probabilmente non avevano più fantasia). Di seguito possiamo vedere un trailer decisamente tamarro degno di quegli anni con Neymar da Silva Santos Júnior nel ruolo di protagonista.

La novità fu l’introduzione delle competizioni UEFA per club, compresa la UEFA Champions League (i diritti erano stati venduti a Konami). Nel trailer di presentazione di queste modalità, potevamo ascoltare la voce di Cristiano Ronaldo raccontare la propria infanzia, una bella storia con protagonista un bambino determinato con il pallino di giocare a calcio. Il trailer proseguiva con alcuni momenti salienti (dalla grafica spettacolare) mostrando alcune acrobazie di un Neymar in grande spolvero, e si concludeva con il logo FIFA 19 e un giocatore che alzava la coppa. Il compositore Hans Zimmer e il rapper Vince Staples avevano registrato un remix dell’inno della UEFA Champions League specifico per il gioco, intitolato proprio Champions League Remix.

E anche per oggi siamo arrivati al capolinea. Rimanete collegati per scoprire l’ultima puntata dedicata alle intro di un gioco che ha venduto milioni di copie nella storia. Io per adesso vi mando un grande saluto e vi do appuntamento alla prossima!

Alan Minotti