FIFA: UN VIAGGIO NELLE INTRO (PARTE 7)

Eccoci di nuovo con la settima puntata dedicata alle intro di FIFA, videogioco di EA Sports che ha accompagnato gli ormai quarantenni, lungo tutta la loro carriera videoludica. Dopo esserci fermati con FIFA 13, oggi torniamo con i capitoli successivi.

FIFA 14

Fu il primo titolo per console Next Gen come la Playstation 4 e l’Xbox One. Infatti  vedremo come la grafica e il gameplay vennero migliorati, grazie alla potenza della nuova e fiammante macchina. Vennero distribuiti anche per Nintendo WiiPlayStation 3 (con supporto PlayStation Move), Xbox 360 (con Kinect), PCPlayStation 2Nintendo 3DSPlayStation PortablePlayStation VitaiPhoneiPadiPod touchAndroidWindows Phone e Windows 8 a partire dal 24 settembre 2013. Nella sua intro si riprendeva un tema già utilizzato in precedenza, il narratore. Si partiva spiegando che il calcio fa soffrire dicendo che, con un giocatore che vince, ce n’è uno che perde, dicendo che a tutto questo c’è una soluzione, una nuova stagione in arrivo che può far riscattare il giocatore e dirigersi verso la gloria. In tutto questo, in sottofondo potevamo vedere giocatori disperati per la sconfitta e altri esultare per la vittoria, finendo con altri che uscivano per cominciare una nuova partita e disputare un altro testa a testa. Il narratore finiva elencando alcune migliorie apportate e esclamando alla fine “la nuova stagione ti attende”. Come avrete capito, questa intro non presentava una canzone specifica, ma solo una musica strumentale da sottofondo.

2014 FIFA WORLD CUP

Ed ecco di ritorno il titolo dedicato ai mondiali di calcio, questa volta disputati in Brasile. Il gioco uscì per PlayStation 3 e Xbox 360 il 15 aprile del 2014. Anche in questo titolo non fu creato una intro, dove l’unica cosa mostrata, era il logo di EASports molto elaborato e robotico. Ecco perché prenderò in considerazione un trailer del gioco. La intro partiva mostrando varie arene fino ad arrivare al San Paulo del Brasile, dove si poteva ammirare un’animazione del logo ufficiale dei mondiali di quell’anno. Dopodiché partivano dei momenti salienti dove si vedeva il pubblico cantare l’inno assieme ai calciatori, per finire con l’immagine della coppa del mondo. La canzone in sottofondo è di David Correy e il titolo in questione era The World Is Ours. Il musicista compose questa canzone (non ufficiale) facendo un remix dell’inno dei mondiali 2014.

FIFA 2015

locandina fifa15

È il 22esimo titolo della serie. Le console che potevano far girare questo gioco erano: PlayStation 3 e PlayStation 4Xbox 360 Xbox One (con Kinect), PCAndroid, Nintendo WiiNintendo 3DSPlayStation Vita. Per queste ultime 3 fu l’ultima release che ebbero l’onore di far girare. L’intro iniziava con dei telecronisti che parlavano del brutto tempo presente a Londra, il video poi continuava la canzone dedicata al gioco, dal titolo Give You Up dei Rudimental insieme ad Alex Clare, mostrando alcuni momenti salienti di alcune delle partite che si potevano disputare nel gioco. Oltre a questo venivano anche elencate nuove meccaniche, come le reazioni del portiere, nuovi modi per segnare, l’intelligenza artificiale del portiere aumentata, finendo con la scritta “feel the game”.

FIFA 16

Ed ecco il capitolo successivo! Ormai la grafica era quasi ai livelli odierni, con ben poche migliorie da fare, che venivano apportate più al gameplay, essendo un mondo pieno di controlli e nuove acrobazie. Il gioco uscì per PlayStation 3PlayStation 4, Xbox 360Xbox One (con Kinect) e PC a partire dal 22 settembre 2015. Il gioco iniziava con il logo EA Sports che ogni anno diventava sempre più dettagliato. Successivamente veniva visualizzata la scritta FIFA 16. Anche qui, come nel precedente capitolo, potevamo sentire il telecronista, mentre nel video si potevano osservare alcuni giocatori famosi come Pirlo e Ibrahimovic. Con stupore del gamer, la voce soave di Etta James intonava il noto brano At Last, mentre venivano mostrati momenti salienti del gioco, per finire di nuovo con il logo FIFA 16.

Eccoci arrivati alla fine di questo settimo capitolo. Vi mando un grande saluto e vi ricordo di rimanere collegati per scoprire le ultime intro che questo meraviglioso titolo ha implementato. A presto!

ALAN MINOTTI