FIFA: UN VIAGGIO NELLE INTRO (PARTE 6)

Freschi della vittoria agli Europei (e ancora rintronati dai festeggiamenti), torniamo con la rubrica dedicata alle intro di tutti i capitoli del titolo FIFA, che hanno accompagnato per decenni ogni appassionato di calcio. Nella scorsa puntata, ci siamo fermati con FIFA 10, parlando anche di come aveva implementato nuove meccaniche di gioco. Oggi torniamo con altri capitoli, partendo da quello della coppa del mondo.

2010 FIFA WORLD CUP

Quarto capitolo dedicato ai mondiali di calcio, uscito per PlayStation 3Xbox 360PSPWii e iOS il 27 maggio 2010. La sua intro iniziava con il logo World Cup del Sud Africa (dove si disputavano le partite) e nient’altro. Non c’era una vera e propria sigla, ma veniva subito chiesta la lingua e la squadra che si voleva utilizzare. L’unica introduzione (se possiamo chiamarla così) era la presentazione delle squadre che stavano per giocare in ogni singola partita, dove si vedevano i tifosi e i calciatori, in posizione per l’inno.
L’unica cosa che poteva assomigliare ad un intro era il trailer qui di seguito.

FIFA 11

Altro capitolo “canonico” della serie pubblicato per PlayStation 3Xbox 360Microsoft Windows, PlayStation PortableWiiiOSPlayStation 2Telefono cellulareNintendo DS il 28 settembre 2010. Anche qui si potevano vedere alcuni dei calciatori prepararsi per l’inizio della partita, e dopo il logo EA Sports, si potevano ammirare i momenti salienti del gameplay del gioco. Infine venivano elencate le migliorie apportate e la modalità introdotta in cui si poteva assumere il controllo del portiere. Anche in questo capitolo non era presente una canzone dedicata, ma era riprodotta una musica di sottofondo.

FIFA 12

Diciannovesimo titolo della serie, reso disponibile per PlayStation 3Xbox 360PCWiiPSPPlayStation 2telefono cellulare, iPhone, iPad, Android e, per la prima volta, per Nintendo 3DSPlayStation VitaMac, il 27 settembre 2011. Il titolo iniziava con il logo EA sports che con un’animazione si trasformava in un pallone per essere poi “quasi” calciato da un giocatore, con al fianco la scritta FIFA. Continuava facendo vedere alcuni momenti di gioco, finendo con il titolo per la seconda volta. In sottofondo si poteva sentire la canzone Kids, degli Sleigh Bells, coperta dai vari rumori del pallone e del pubblico.

UEFA EURO 2012

Altro capitolo dedicato ai campionati europei di calcio, uscito per WindowsPlayStation 3 e Xbox 360 il 24 aprile 2012. Esso fu l’ultimo gioco dedicato al torneo europeo targato EA sports prima della cessione dei dirtitti a Konami. Infatti venne pubblicato solo come DLC tramite il precedente gioco FIFA 12 e quindi non comprendeva nessun intro, ma solo alcuni dei trailer per l’uscita. In esso infatti si poteva vedere la coppa UEFA, con alcune squadre che si preparavano all’entrata in partita, e in sottofondo, si potevano ascoltare i commentatori che cambiavano in base alle nazioni.

FIFA 13

Prodotto e distribuito sempre da EA sports e disponibile per WiiPlayStation 3 (con supporto PlayStation Move), Xbox 360 (con Kinect), PCPlayStation 2Nintendo 3DSPlayStation PortablePlayStation VitaiPhoneiPadiPod touchAndroid il 25 settembre 2012. Questo titolo come il precedente mostrava una grafica decisamente migliore rispetto ai primi capitoli (e se avete seguito dall’inizio questa rubrica, l’avrete notato anche voi), nella sua intro potevamo vedere come protagonista Messi, calciatore di fama mondiale, dribblare tutti i giocatori, per poi arrivare davanti al portiere e segnare. Il video cambiava inquadratura e iniziava una carrellata di momenti di gioco, che andava dal fallo, al salvataggio sulla riga, al palo, alla parata dopo un tiro in sforbiciata e molto altro. La intro finiva ritornando su Messi che stoppava di petto e faceva gol. La canzone presente (anche se in sottofondo coperta da rumori e tifosi) era la strumentale di un gruppo non conosciuto (almeno in Italia) di nome Kraftklub e la canzone si chiamava Eure Mädchen.

Ed eccoci arrivati alla fine di questa sesta puntata, siamo quasi al capolinea, infatti nella prossima puntata potremo vedere il primo titolo uscito per le console di ultima generazione come Playstation 4 e Xbox One.

ALAN MINOTTI