AVOWED: ANNUNCI E ATTESE

Avowed è un videogioco di ruolo fantasy in prima persona sviluppato da Obsidian Entertainment e pubblicato da Xbox Game Studios. È stato rivelato al Xbox Games Showcase il 24 luglio 2020, ed è probabile che venga rilasciato entro la fine dell’anno su Xbox Series X, Xbox Game Pass e Windows 10.

Ambientato nel mondo di Eora, è uno spin-off della serie Pillars of Eternity. Si svolge nel continente nordoccidentale di Aedyr e nell’estremo continente settentrionale delle Terre Vive.

La divinità Woedica (la Regina esiliata) è ben rappresentata, essendo uno degli dèi più adorati nell’Impero Aedyr. Effigi di Galawain, il patrono della caccia e la natura selvaggia sono anche mostrato nel trailer, e Aedyran simboli sono utilizzati in tutto.

Cosa ci potremo aspettare da questo titolo? A dir la verità, abbiamo davvero poche informazioni alla mano e possiamo solamente valutare al menglio quello che è stato rivelato. Alcuni citano un possibile collegamento a sistemi paralleli alla nota serie di The Elder Scrolls, altri invece credono sia un titolo a sé, con nuove idee implementate e curiose caratteristiche peculiari. 

Cosa si deve aspettare un fan del genere? Ebbene, a mio avviso, proporrei la teoria della visione di un open world, per l’ennesima volta, legato ad un mondo fantasy, dove esseri umani incontrano demoni, scheletri ed entità varie, con le quali le relazioni non saranno delle più amichevoli. 

Per quanto riguarda gameplay e padronanza dei controlli da parte del giocatore, contando che si parla di controllo in terza e prima persona, presumo che non siano poi troppo distanti dagli attuali sistemi di gioco. Una cosa che mi affascinerebbe sarebbe, in ogni caso, la presenza di una vera ed ottima colonna sonora,come il trailer lascia presagire. In termini di contenuto, sembra una dimensione carina e con potenziale, ancora una volta è meglio attendere effettivamente alcuni gameplay integrali per davvero avere informazioni a sufficienza.

Avowed cela sicuramente qualcosa di grande e sostanziale, motivo per cui non è stato necessario pubblicizzarlo nel tanto controverso E3 di quest’anno. 

Teniamoci forte, la nuova generazione videoludica sicuramente avrà due destini possibili: 1) Resettare attraverso il proprio successo la scena moderna o 2) Rovinare e ricadere come in molti casi, nel monotono, commerciale e consumistico. 

In entrambi i casi, ci saranno sempre coloro che si trovano a favore e coloro che si trovano contro. 

CESARE CHIARA