COSPLAY WORLD

Oggi introduciamo l’argomento Cosplay: anche se è strettamente legato al mondo dei videogiochi, le sue origini risalgono a molto prima dell’avvento di quest’ultimi.

Ma andiamo con calma. Prima di tutto, cosa sono e cosa vuol dire la parola cosplay?

La parola cosplay è composta da 2 parole, che provengono dall’inglese “Costume” e “Play”. Esse stanno a significare oltre all’interpretazione fisica, cioè il costume, anche l’imitare l’atteggiamento e il modo di parlare. Pensandoci, mi viene in mente un attore, che oltre a munirsi di vestito e gadget, interpreta il personaggio studiando il copione. Quello che fanno i cosplayer è la stessa cosa, cambia solo che il copione, è sostituito dalla loro passione, che spazia da anime, manga, film, serie tv, videogiochi, e chi più ne ha più ne metta.

Molti dei cosplayer in circolazione oggi, come agli albori si auto costruiscono il proprio capo di abbigliamento, spaziando da semplici loghi o disegni su magliette, a enormi armature piene di dettagli. E non dimentichiamoci le armi e gli accessori!

Le Origini

Non siamo sicuri di quando ha inizio il mondo dei cosplay, si sa solo che appartiene alla cultura Americana, anche se il nome è stato coniato dal giapponese Takahashi Nobuyuki per descrivere i fan che alle fiere del Worldcon a Los Angeles si presentavano vestiti dai loro eroi preferiti.

Si dice anche che risalga al 1939 quando Forrest J. Ackerman, scrittore e giornalista, si vestì con un costume realizzato in casa, ispirato dal film La Vita Futura (Things To Come).

Ma per quanto mi riguarda, potrebbe essere che anche al tempo dei romani o degli egizi facevano feste dove si travestivano dai loro Dei, o dai Guerrieri leggendari che per loro avevano segnato la storia. Io, se fossi stato a quei tempi un evento del genere l’avrei fatto! O magari è nato proprio nel nostro paese, l’Italia. Dove al tempo dell’antica Venezia si faceva il carnevale, o dove Pulcinella scorrazzava per le vie di Napoli.

L’evoluzione

Con l’avvento di Neo Genesis Evangelion il mondo dei cosplay fece un botto clamoroso, tanto che nel 1995 la stampa nipponica decise di interessarsene per la prima volta. Pubblicò un articolo sull’argomento, decorando il tutto con foto di cosplayer vestiti dai personaggi della serie di Hideaki Anno prodotta dallo studio Gainax

Il fenomeno in Italia nasce sempre negli anni 90 quando le varie fiere del fumetto come Il Lucca Comics, il Romics, il Torino Comics ecc. iniziavano a prendere forma.

In Europa tra le più popolari si citano l’International Cosplay League del Japan Week di Madrid, l’Animefest nella Repubblica Ceca, il J-Popcon in Danimarca, e il Lucca Music & Cosplay in Italia

Tra le professioniste indiscusse di questo campo ci sono Yaya Han, una modella cinese che è stata in svariate occasioni parte della giuria delle varie organizzazioni cosplay. Per citarne alcuni, ci sono nomi come Cartoomics, la trasmissione Heroes Of Cosplay e Syfy, trasmessa dalla TBS. C’è anche Jessica Nigri nata nel Nevada e cresciuta a Christchurch, in Nuova Zelanda, divenuta famosa con il costume sexy Pikachu e vincendo svariati concorsi. Nel 2011 divenne la modella promozionale di Gears Of War 3 interpretando la sexy Anya Stroud.

Erroneamente si crede che il fenomeno cosplay sia nato in Giappone, proprio perché lo stesso viene spesso collegato ad anime e manga. Senza fermarsi lì, il cosplay e il Giappone si sono talmente legati indissolubilmente che ormai anche il mondo della musica come il J-Pop, il J-Rock, i Giochi Di Ruolo, le Serie Tv e i Film ne sono molto influenzati.

C’è un altro modo in cui i cosplay vengono chiamati, anche se molti trovano il termine dispregiativo: si tratta di Crossplay. La parola è composta da Crossdressing e Cosplay, e sarebbero coloro che si vestono dal personaggio del sesso opposto al proprio. Gli uomini solitamente scelgono quel modo di vestire che in giapponese si chiama Bishōjo (bella ragazza) o Kawaii (carino/a o grazioso/a) invece le ragazze scelgono di impersonare quei personaggi bishōnen (bel ragazzo)

Ai giorni nostri, questo movimento è arrivato in ogni angolo della terra, e si crede che si espanderà sempre di più.

Per oggi abbiamo finito, rimanete collegati per conoscere altro sul mondo del cosplay. Se avete ancora qualche minuto, e volete leggere ancora qualcosa di interessante, fate spesso un giro sul nostro portale, troverete sicuramente ciò che cercate.

ALAN MINOTTI